Dott.ssa Silvia Emanuele

Sono una Psicologa e Psicoterapeuta iscritta all'Albo degli Psicologi del Lazio dal 2006 con numero 14338.

Mi sono formata presso L'Università La Sapienza di Roma, l'Istituto di Psicoterapia Relazionale IIPR di Roma riconosciuto con D.M. 20/03/98 , l'Istituto di Formazione e di Ricerca Scientifica CEIPA di Roma, l'Associazione Italiana di Psicologia Giuridica AIPG di Roma e il S.S. Medicina Preventiva e Consultorio Familiare della AUSL di Latina.

Ritenendo fondamentale il mio percorso di crescita e conoscenza, con il desiderio di accrescere le mie competenze ed ampliare il mio campo d'intervento, ho conseguito un secondo titolo in Scienze della Formazione Primaria presso l'Università LUMSA di Roma.

 

Di cosa mi occupo

Svolgo la libera professione a Latina, privatamente, con orientamento Relazionale; tale orientamento permette di intervenire sia in contesto individuale, che di coppia e familiare.

Nella sezione Ambiti di intervento è possibile vedere quali sono i problemi ed i disagi di cui mi occupo nei tre contesti citati.

Seguo personalmente i pazienti nelle terapie individuali, mentre ho scelto di assicurare a coppie e famiglie di essere seguite stabilmente, per tutto il tempo necessario da me e da una collega contemporaneamente per garantire la presenza di due terapeuti e di tutte le ricchezze e risorse che questo comporta senza che ciò influisca sul costo degli incontri.

Approccio clinico

La terapia con orientamento relazionale può favorire l'acquisizione di una nuova consapevolezza e stimolare la capacità di individuare ed utilizzare al meglio le proprie risorse; è indicata per trattare difficoltà individuali, della coppia, della famiglia e per i disagi dell'infanzia, dell'adolescenza e dell'età adulta.

Tale approccio in contesto individuale, di coppia e familiare, può rivelarsi utile nelle situazioni in cui un individuo (adulto, adolescente o bambino) manifesti un disagio che si ripercuote poi su tutta la famiglia e/o nel proprio contesto sociale e relazionale, creando ansia, preoccupazione o cambiamenti delle proprie abitudini negli altri componenti e in se stesso. L’obiettivo della terapia consiste nel comprendere le radici e il significato che l’individuo e/o il suo gruppo familiare attribuiscono al disagio, ridefinirlo e sostituirlo con comportamenti più funzionali ed efficaci.

Tale approccio non considera l'individuo come un essere statico, ne la famiglia come un semplice gruppo di persone, ma in senso dinamico coglie i cambiamenti della vita dell'individuo (inserimento nel mondo del lavoro, scelta del partner, svincolo dalla famiglia di origine, relazioni con amici, colleghi e partner) e della famiglia considerandola come un sistema sociale che durante la sua esistenza attraversa varie fasi normali e straordinarie (formazione della coppia, arrivo di un bambino, adolescenza, malattie, lutti, separazioni, cambiamenti, arrivo di nuovi membri ) caratterizzate da gioie, soddisfazioni, ma anche da difficoltà.

Percorso terapeutico

Per ciò che concerne il percorso terapeutico, la sua durata non può essere stabilita prima di conoscere il paziente e valutare la situazione; generalmente si parte dall’analisi della domanda, quindi dagli obiettivi che il paziente si propone di raggiungere con il mio aiuto, successivamente si passa ad una valutazione degli stessi per capire quali sono prioritari ed infine si elabora insieme un percorso per il loro raggiungimento.

Tale metodologia di lavoro permette ai pazienti di analizzare con maggiore chiarezza la propria situazione, di ragionare serenamente rispetto alle priorità e di valutare costantemente il percorso, al fine di decidere liberamente se continuarlo per raggiungere nuovi obiettivi, approfondire gli stessi oppure fermarsi quando soddisfatti.

In questo modo i pazienti hanno la possibilità di fare sempre un’autovalutazione del percorso, di ricontrattare le proprie richieste e di valutare se proseguire o meno in base ai risultati raggiunti e alle proprie disponibilità economiche, di tempo e di energie.

Come scegliere un terapeuta

Nella scelta del terapeuta consiglio di valutare la formazione, l'orientamento e le aree di intervento del professionista, di assicurarsi che sia iscritto all'Albo professionale consultabile pubblicamente tramite internet.

È inoltre importante in un’ottica di trasparenza ed onestà, che le sedute vengano sempre fatturate e che sia cura del professionista far compilare al paziente il modello per la privacy.

Oltre a ciò è bene ricordare che la relazione terapeutica è in primo luogo una relazione, quindi è fondamentale sentire di potersi affidare al professionista, superando il normale imbarazzo iniziale con fiducia e sentendosi accolti e compresi.

Psicologa e Psicoterapeuta a Latina

Terapia individuale

TERAPIA INDIVIDUALE

Terapia di coppia

TERAPIA DI COPPIA

Terapia familiare

TERAPIA FAMILIARE

Ambiti di intervento

  • DISTURBI/DISAGI PSICOLOGICI FAMILIARI
  • DISTURBI PSICOSOMATICI
  • DISTURBI FOBICI E STATI ANSIOSI
  • DISTURBI ALIMENTARI
  • DEPRESSIONI
  • PROBLEMATICHE DI COPPIA
  • CONFLITTUALITÀ NELLA FAMIGLIA E NELLA COPPIA
  • PROBLEMATICHE GENITORIALI
  • DISAGI IN ETÀ EVOLUTIVA ED ADOLESCENZIALE
  • DISAGI LEGATI A SITUAZIONI STRESSANTI

Dott.ssa Silvia Emanuele - Psicologa e psicoterapeuta a Latina

Sede: Via Gaetano Rappini, 13 - Latina
P.I. 02591560590

declino responsabilità | privacy | codice deontologico

silviaemanuele78@hotmail.it

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2016 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Silvia Emanuele .
Ultima modifica: 20/06/2016

www.Psicologi-Italia.it

© 2016. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.